Itinerari Corsica in moto

La moto permette ai turisti di poter arrivare nei posti più nascosti, meno conosciuti ma più belli e suggestivi. Visitare la Corsica in moto è sicuramente una delle esperienze più affascinanti e mozzafiato che possano esistere, osservando il paesaggio e provando l’ebbrezza di correre sulla moto in questa regione francese fantastica.
Ci sono diversi tipi di itinerari, divisi fra nord e sud, che permettono di visitare la Corsica in tutte le sue sfaccettature; partendo dall’itinerario del nord, il punto di partenza di solito è Bastia, il porto in cui sbarcano la maggior parte dei turisti italiani. Bastia è una cittadina piena di vicoli e piccole strade che meritano di essere visitati; da qui, quindi si parte alla scoperta del dito di Corsica, un itinerario che prevede molte sorprese. Molto suggestive infatti sono le immagini che si presentano ai motociclisti, su una strada molto affascinante, tra le spiagge di Marina d’Albo e di Nonza, per giungere poi a S. Florent, punto in cui la strada è migliore ed è possibile gustare maggiormente il panorama. Da qui, poi, si giunge al Desert des Agriates, al cui termine si trova una grande riserva naturale di Ostriconi; è un susseguirsi di immagini, un cambiamento continuo di paesaggi, da Ajaccio a Les Calanches, passando per i vari paesini corsici, per gustarsi questi splendidi paesaggi.
L’itinerario in moto nella Corsica del sud, invece, prevede strade con il fondo migliore perchè il sud è una zona dedicata al turismo di massa e quindi più frequentata nell’arco dell’anno. Le strade giungono tutte al mare e alle piccole spiagge dei borghi, come Tizzano, Propriano e Roccapina; anche nel sud ci sono molte riserve naturali, che sono tenute in ottime condizioni grazie alla debole presenza dell’edilizia. Un luogo molto affascinante è sicuramente Bonifacio, che possiede diverse porte per accedere alla cittadina ed anche numerose falesie su cui sorge proprio il borgo e spiagge da favola come la Tonnara, tutte da gustare in sella ad una moto, per lasciarsi trasportare dalla brezza del mare e dalla natura incontaminata.

Autore Federico, 11.07.2012, 07:28

Commenta

Altri articolivai alla home

Inverno in moto: dove andare a… “scaldarsi” un po’

Inverno in moto: dove andare a… “scaldarsi” un po’ 

Per chi ama le due ruote l’inverno è una stagione particolarmente complicata per poter godere della libertà e dell’emozioni delle moto a causa del clima rigido, del ghiaccio e in generale delle condizioni climatiche avverse.Per questo motivo, chi riesce ad avere qualche giorno di stacco dal lavoro, magari durante le feste di fine anno, ne

itinerari con la moto. Per un capodanno con le due ruote

itinerari con la moto. Per un capodanno con le due ruote 

Perché non trascorrere un Capodanno diverso in sella a una moto? Da soli o in compagnia poco importa, lasciarsi l’anno vecchio alle spalle gustando la libertà delle due ruote per tanti è un’emozione impagabile, un’esperienza da provare almeno una volta nella vita.Stando in Italia, uno degli itinerari più affascinanti da percorrere è quello che segue

Il bagaglio perfetto per la moto

Il bagaglio perfetto per la moto 

Hai in programma delle vacanze in moto? Allora è necessario pensare a borse e valigie create appositamente per la due ruote e naturalmente vorresti trovare il bagaglio ideale che non ingombri e che non comprometta prestazioni, stabilità e soprattutto la comodità del pilota e dell’eventuale passeggero.La scelta del tipo di bagaglio è soggettiva e dipende

Viaggio in moto anche d’inverno. Le mete migliori

Viaggio in moto anche d’inverno. Le mete migliori 

Viaggiare in moto è un tipo di vacanza che in estate è considerato una di quelle più indicate ai più temerari. Ma al giorno d’oggi ormai, se in possesso di una valida attrezzatura contro il freddo e la pioggia, sono diverse le mete che anche durante i mesi invernali si possono raggiungere in moto. Per contenere

Nepal, tour in moto sulle tracce di Siddharta

Nepal, tour in moto sulle tracce di Siddharta 

Son partiti a bordo delle loro due moto Royal Enfield per ripercorrere le mitiche terre in cui è ambientato il capolavoro letterario moderno “Siddharta”, di Hermann Hesse che proprio quest’anno compie novant’anni dalla sua prima pubblicazione.Loro sono lo scrittore Claudio Ceotto e il fotografo Gianni Tolozzi, son partiti da Genova per un viaggio on the

Tutti gli articoli

Contatti ed informazioni

Social networks

Categorie più popolari

© 2012 MotoVip All rights reserved.